Capodanno in Lapponia, nella pace della foresta boreale

Il silenzio ovattato nella foresta boreale; poi il rumore attutito dei passi sulla neve. Questo è uno dei ricordi più vividi che ho dell’inverno in Finlandia: un momento di pace in mezzo al bosco.

Un viaggio in inverno nella Lapponia finlandese inizia così – con la voglia di staccare la spina, andare lontano e riscoprire la forza della natura. Non fatevi spaventare dal freddo, perché basta equipaggiarsi bene prima di partire, per poi godersi al meglio lo splendore dell’inverno lappone.

Viaggio in Lapponia inverno

Immaginatevi in un luogo remoto, circondati da alti pini, ad ammirare il riflesso della foresta in un lago dalle acque purissime: siete a Hossa, prima tappa del vostro viaggio. Potete esplorare l’omonimo Parco Naturale in bici o a piedi, o rilassarvi nella baita che vi ospiterà. Preferite rinvigorirvi nella sauna o ascoltare un racconto seduti intorno al camino?
Al mattino si parte all’esplorazione dei dintorni nel modo più tipico possibile: con lo sci di fondo. Questa attività è la più comune per spostarsi in queste zone ed è un’opportunità unica per sentirsi tutt’uno con la foresta di conifere. E magari, se vi fermerete per una pausa, vi imbatterete in qualche scoiattolo o in un gallo cedrone: dopo tutto siamo nella taiga, tra laghi incontaminati e maestosi abeti che ospitano creature curiose come queste.

Capodanno tra renne, husky e camminate nella natura

E se sceglierete di passare il Capodanno in Lapponia, preparatevi a passare dei momenti indimenticabili. Sarà proprio come ve lo immaginate: tra le renne, gli husky e la neve. Un giro in slitta per sentirsi davvero nel Paese di Babbo Natale, e poi via a provare un’esperienza unica – costruire un igloo! Preparare il cumulo di neve che dopo qualche giorno si trasformerà in alloggio sarà decisamente uno dei ricordi più incredibili da raccontare al ritorno in Italia. E la notte di Capodanno assumerà toni magici, guardando la notte boreale dal caldo di una cabina di legno immersa nel bosco.

Il primo giorno dell’anno potrai proprio dedicarlo a un risveglio lento e all’immersione nella natura, per cominciare questo nuovo ciclo ricaricandosi di energia naturale, lontano da ogni fonte di stress e negatività. Camminando con le ciaspole si allenano dolcemente corpo e mente ad abituarsi all’ambiente circostante, e si scopre lentamente ogni angolo della foresta boreale, riscoprendo un silenzio che avevamo dimenticato. E come veri lapponi, la pausa pranzo va fatta attorno al falò, con le braci che scoppiettano e il calore che scioglie ogni tensione dopo la ciaspolata.

Imperdibile sauna finlandese

Un altro appuntamento imprescindibile è quello con la tipica sauna finlandese. Il luogo perfetto per riscaldarsi nel profondo, allontanare le energie negative, eliminare le tossine. Se volete fare come i lapponi, datevi leggeri colpetti sul corpo con i rami di betulla che troverete dentro la sauna: vi darà una sferzata di energia. E al termine di questo rituale di benessere, uscite a camminare a piedi nudi sulla neve. Non ve ne pentirete!

Con le ciaspole tra laghi ghiacciati

Ti suggerisco anche di dedicare un’altra giornata alla natura, ciaspolando verso il Lago Jatkonjärvi, e sperando in qualche incontro con le renne selvatiche che abitano questa foresta. Sì, questo territorio è anche popolato dagli orsi…ma in inverno sono in letargo, perciò nessuna paura! Avanti con le ciaspole, tra laghi ghiacciati e territori plasmati dalle ere glaciali.
Il viaggio prosegue con una giornata intorno alle capanne, da dedicare allo sci di fondo in un percorso ad anello, e poi al perfezionamento dell’igloo iniziato qualche giorno prima. Questo tipico alloggio lappone sarà ultimato scavando all’interno del cumulo di neve…e sarà il luogo dove i più coraggiosi potranno passare la notte, magari dopo una piacevole sauna in riva al lago.

Nell’ultimo giorno in Lapponia non rimane che scegliere con quale attività concludere questa esperienza nella foresta boreale. Preferite un giro in fat bike nei sentieri innevati, o una ciaspolata tra le conifere?

Io so cosa sceglierei: un momento di pace in riva al lago, ad assorbire tutto il silenzio della Lapponia, per riportarlo con me in Italia.

Se anche tu hai bisogno di immergerti nella natura, nella calma e nel silenzio non ti resta che prenotare il tuo viaggio tra le nevi in Lapponia: Zeppelin ti ci porta anche a Capodanno!

Lascia un commento