Ibiza, Formentera e Maiorca: lasciatevi stupire dalla bellezza delle Baleari

Se chiudo gli occhi sento ancora il profumo del mare. E se li apro vedo tre isole che hanno lasciato il segno nella mia mente.

Siamo stati a Ibiza e Formentera in un primo viaggio di una settimana ad agosto e l’anno dopo a Maiorca in un weekend lungo.

Se state cercando il posto perfetto per una vacanza di mare ma che al contempo possa portarvi a contatto con una natura ancora selvaggia siete nel posto giusto, venite con noi a scoprire le bellezze di Ibiza, Formentera e Maiorca e non ve ne pentirete.

Ibiza, Formentera e Maiorca: cosa vedere alle Baleari

La bella notizia è che Ibiza non è solo discoteche dove far tardi fino a mattina e che Formentera non è solo mare. In queste tre isole c’è tanto da scoprire soprattutto per chi ama la natura.

Ibiza

 

Tutti lo sanno, la parte più bella di Ibiza nonché la più selvaggia è a nord. Qui si viene letteralmente investiti da panorami mozzafiato e da pareti rocciose altissime. Il faro di Portinatx è il più alto faro di tutte le Baleari e vi consigliamo di non perdervelo. Nel vostro itinerario inserite anche una passeggiata tra i vicoletti del pittoresco villaggio di Sant Joan, il più bello di tutta l’isola secondo noi. Per chi come noi ama lo stile hippy il celebre mercatino di Las Dalias (tutti i sabati dalle 11 alle 21) è un must see così come un aperitivo al tramonto nella spiaggia di Cala di Benirras dove la domenica, con in mano un cocktail, saluterete il calare del sole al ritmo dei bonghi.

 

Formentera

 

Alcune delle spiagge di Formentera sono state considerate da milioni di viaggiatori come le più belle al mondo, facciamo “outing” un mare così bello l’abbiamo trovato solo alle Maldive. Il Parco di Ses Salines custodisce quella che è stata dichiarata la sesta spiaggia più bella al mondo: Illetes. Di Formentera non scorderemo mai i tramonti soprattutto quelli passati ad ammirare il mare dai suoi fari. Imperdibile quello di el Pilar de La Mola dove il mercoledì e la domenica si svolge un mercatino hippie. Un altro tramonto imperdibile è quello da Cap de Barbaria. La Savina è il centro abitato più popolato dell’isola da cui si prendono i traghetti per Ibiza da cui si può arrivare anche solo per una gita in giornata.

Maiorca

Maiorca: spiagge bianche e cale nascoste, montagne aride e torrenti, parchi naturali e grotte sotterranee. Le grotte del Diavolo sono le più famose tanto che godere di un concerto qui è una esperienza che lascia il segno. Per gli amanti della natura questa isola è un vero paradiso grazie all’arcipelago di Cabrera che vanta uno dei fondali più belli di tutto il Mediterraneo e anche grazie alla Riserva di Mondragò che vanta depositi marini di tipo corallino, mangrovie, torrenti, spiagge e dune. Da non perdere il villaggio di Valldemossa che sorge tra le montagne della Sierra Tramontana, un luogo paradisiaco con sorgenti e fonti di acqua pura.

Un ultimo consiglio prima di chiedervi quale delle tre isole vi ispira di più: se potete visitate Ibiza, Formentera e Maiorca in bassa stagione, per godervela con più calma e tranquillità. Zeppelin propone un trekking in gruppo proprio a Primavera, mentre se preferite la bici ecco alcuni tour alla scoperta di Maiorca sui pedali, a primavera o con partenze tutto l’anno.

Buon viaggio, vedrete che sarà indimenticabile.

Lascia un commento