Trekking individuale: scopri come funziona e se fa per te

Trekking individuale: tutta l’autonomia che desideri + tutta l’assistenza che ti serve.

La formula self-guided in Europa è ormai una consuetudine, mentre in Italia è ancora una piccola novità. Ma cosa vuol dire scegliere un trekking individuale? In questo post rispondiamo ad alcune domande e dubbi su questo modo di viaggiare che unisce senso di libertà a organizzazione perfetta.

Cos’è un viaggio individuale?

Un viaggio individuale ti permette di viaggiare in autonomia, da solo, in coppia o con qualche amico, seguendo il tuo ritmo e con il giusto equilibrio tra autogestione e pochi pensieri per l’organizzazione del viaggio.

Perché scegliere un trekking individuale?

  • Detti tu il passo, il ritmo, e scegli tu dove fermarti per una sosta, una foto, il pranzo, uno spuntino, una visita
  • niente zaini pesanti: sulle tue spalle solo il necessario per la giornata, mentre noi trasportiamo la tua valigia all’hotel successivo
  • se non hai tempo di organizzarti la tua vacanza è la soluzione per te: parti il giorno che vuoi, torni il giorno che devi. Alla prenotazione di hotel, transfer, volo e servizi pensiamo noi. A te resta solo da scegliere la tua destinazione, e preparare lo zaino!
  • avrai dettagliate mappe, roadbook o tracce GPS per seguire il percorso autonomamente ma in tutta sicurezza. Non puoi perderti!
  • siamo sempre accanto a te, a distanza di una telefonata

Questo il lato più pratico, ma poi c’è anche la bellezza di prenderti il tempo che ti serve per conoscerti, il lusso di sentirti stanco ma senza stress, il silenzio che ti permette di goderti il paesaggio, camminare con la compagnia che hai scelto tu per condividere questa esperienza, e la musica della natura attorno a te.

Chi pensa a me durante il trekking individuale?

Non solo i tuoi colleghi, che invidieranno la tua avventura: noi siamo al tuo fianco prima, durante e dopo la vacanza. Possiamo prenotarti volo e trasporti, e anche delle notti aggiuntive per personalizzare il tuo viaggio e renderlo davvero simile ai tuoi desideri. Hai l’assicurazione medico bagaglio, l’assistenza telefonica in caso di necessità e in molti casi un nostro referente in loco a cui affidarti per le emergenze.

Le mappe e i roadbook sono preparati e tradotti con cura, in collaborazione con chi quei sentieri e quei luoghi li conosce bene e li ha percorsi, in modo da darti tutti gli strumenti per ritrovare sempre la strada giusta senza difficoltà.

Ma se sono da solo, posso aggregarmi a qualcuno?

Non nel trekking individuale: è pensato proprio per chi vuole viaggiare da solo, in camera singola, oppure con amici, compagni e anime gemelle. Se cerchi nuovi compagni di viaggio e preferisci aggregarti ad altre persone puoi scegliere tra i tantissimi trekking in gruppo, in Europa e nel mondo.

Dove posso fare un trekking individuale in Europa?

Hai solo l’imbarazzo della scelta per la destinazione, e puoi optare per un trekking stanziale o per uno itinerante. Stanziale significa che non cambierai mai hotel, ma avrai ogni giorno sentieri nuovi nei dintorni da percorrere; itinerante invece è un trekking che parte da un punto A e arriva a un punto Z, portandoti a scoprire le tante meraviglie che ci sono nel mezzo.

Dai classici cammini fino alle isole Azzorre, le possibilità sono tantissime: facili per chi è alla sua prima volta, con sentieri che ti portano anche al mare oppure immersi tra boschi e montagne, o più impegnativi per chi ha muscoli pronti e polpacci allenati.

Hai ancora qualche dubbio? Leggi le opinioni di chi l’ha già fatto.

In ogni tour nel sito puoi vedere le recensioni di chi ha già fatto quel viaggio.

Come Massimo, alle Azzorre:

Viaggio molto bello e consigliatissimo, vuoi per i posti che meritano veramente, vuoi anche per l’organizzazione che è stata perfetta dall’arrivo in aeroporto al riaccompagnamento ad esso. Il tempo è molto variabile ma le temperature ballano sempre intorno ai 25 gradi. Il passaggio dalla nebbia al sole pieno è continuo ma non fastidioso e contribuisce ad esaltarne il fascino.

O Federica in Cornovaglia:

Paesaggio fantastico, vegetazione e clima incantevoli. In agosto si può camminare a qualsiasi ora del giorno senza soffrire il caldo e se anche capita qualche ora di pioggia anche questa ha il suo fascino. Le tappe sono lunghe ma piacevoli, considerate le numerose soste per ammirare il paesaggio, partendo verso le 9 noi eravamo a destinazione per le 18, due adulti e un ragazzo di 11 anni abituati a camminare in montagna. Perfetto il trasporto bagagli. Sempre ottimi e confortevoli i b&b e i piccoli hotel dove abbiamo pernottato, con fantastiche colazioni!

e Aldo in Irlanda:

Il viaggio è andato benissimo, l’organizzazione è stata ottima e ci siamo molto divertiti (e stancati!). Le strutture erano molto accoglienti e le persone incontrate molto cordiali. Il tempo non è stato dei migliori ma questo fa parte del fascino del percorso.

Adesso sì che non hai più dubbi e vuoi partire? Allora scopri tutti i trekking individuali con Zeppelin, e poi prepara lo zaino seguendo i nostri consigli.

Lascia un commento