Le destinazioni per la tua prima vacanza in bicicletta

Ciclabile Passau - Vienna

La tentazione è forte, te ne hanno parlato in tanti, e adesso senti che tocca a te: è arrivato il momento della tua prima vacanza in bicicletta. Ma quali saranno le destinazioni più adatte per iniziare? Dove andare se la bici la usi per spostarti in città ma non ti senti certo pronto ad affrontare centinaia di chilometri al giorno?

L’ideale è scegliere un percorso per la maggior parte pianeggiante, quasi interamente su ciclabile, ben segnalato e che ti permetta di fare tappe dai 20 ai 40 km al giorno. Meglio ancora se sono percorsi che seguano il corso di un fiume, ovviamente in discesa!

Ecco gli itinerari che ti consigliamo per la tua prima vacanza in bicicletta:

1. Ciclabile del Danubio

È l’Imperatrice delle Ciclabili d’Europa. Una delle più belle, e anche delle più frequentate, quasi interamente su ciclabile e quindi lontana dal traffico, permette di pedalare in tutta sicurezza seguendo l’ottima segnalazione: perdersi qui è davvero impossibile. È adatta a tutti, in particolare se scegli il tratto iniziale, il classico da Passau a Vienna. Segue quasi interamente il corso del Danubio, portandoti ad ammirare anche una delle sue anse più belle, la Donau Schlinge: qui il fiume fa una curva a gomito, regalando un panorama davvero spettacolare. Pedalando lungo questa ciclabile attraverserai almeno due stati, Germania e Austria, la bellissima regione vinicola della Wachau tra ordinatissimi vigneti e terrazzamenti, e potrai visitare le cittadine di Linz, Melk e Bad Kreunzen. In più noi suggeriamo sempre di dedicare un po’ di tempo anche a Mauthausen, alla città dei fiori Tulln, e infine alla splendente Vienna.

Se poi non sei proprio un “novellino”, e hai un po’ di tempo in più, perché non proseguire fino a Budapest?

2. Olanda in bici e barca

Cosa c’è di più facile di pedalare in Olanda, un paese che non sa cosa siano le colline ed è tutto perfettamente piatto? Pedalare in Olanda dormendo in un classico barcone per la navigazione fluviale, così non dovrai nemmeno cercare l’hotel ma lo troverai ad aspettarti a fine giornata, al tuo punto di arrivo! Uno degli stati più ciclabili d’Europa, è una destinazione visitatissima in primavera, in occasione della fioritura dei tulipani, ma è perfetta anche d’estate grazie alle temperature miti. Offre tante attrattive sia a chi ama la cultura, i musei e le città che a chi cerca un’immersione nella natura. Ai primi suggeriamo un percorso che tocchi alcune delle città più belle: Amsterdam, Rotterdam, Haarlem, Utrecht e Leiden. Ai secondi invece un itinerario che passi anche per l’Isola di Texel, dove con un po’ di fortuna si potranno vedere le foche, il lago Ijsselmeer , dune di sabbia, villaggi di pescatori e colorate case in legno. In entrambi i casi non perderti un assaggio di formaggi tipici, cerca di assistere alla la lavorazione dei tradizionali zoccoli in legno, e ovviamente fatti una foto davanti a uno dei tantissimi mulini a vento.

Olanda Pelizza

 

Scopri tutti gli itinerari in bici e barca.

3. Lago di Costanza

Non per niente questa è stata anche la nostra “prima volta” nel lontano 1998. La ciclabile del Lago di Costanza parte dalla sorgente e segue il corso del fiume Reno, costeggiando vigneti, prati e attraversando cittadine tipicamente tedesche come Friedrichshafen e Costanza. La scelta più facile è partire proprio da Friedrichshafen e seguire la costa del lago in un percorso ad anello. Tappa obbligata alle cascate di Schaffhausen, le più estese d’Europa con 150 metri di ampiezza e un’altezza di 23 metri, e al Museo del dirigibile Zeppelin, ospitato in un ex stazione ferroviaria, proprio sulle rive del Lago di Costanza. Lungo il percorso troverai anche castelli, musei di arte contemporanea, paesini in pieno stile rinascimentale e cattedrali gotiche. Infine con un traghetto si può raggiungere comodamente Mainau: un’isola giardino che sorge proprio la centro del lago e che ospita incredibili sculture fiorite. Ti troverai a passeggiare tra giganteschi nanetti da giardino o paperelle realizzati con piante e fiori, tra distese di tappeti fioriti e curatissimi sentieri.

vacanza-bambini-girolibero

 

 

4. Ciclabile della Drava

La Ciclabile della Drava è una delle più affascinanti d’Europa: parte dalla sorgente della Drava, in Italia, vicino a Dobbiaco, attraversa l’Austria e arriva fino a Marburgo, in Slovenia. Praticamente tutto il percorso è in discesa, quindi adatto a tutti, e perfettamente attrezzato, con numerosi punti di sosta. Il tratto più celebre è sicuramente la prima tappa, da Dobbiaco a Lienz, percorribile anche con una gita in giornata prevedendo 3 ore di pedalata. Lungo il percorso incontrerai castelli abitati da fantasmi e protagonisti di leggende, l’antica cittadina medievale di Aguntum con un museo interattivo, piscine, bagni termali e infine i laghetti di Klangenfurt. In questo caso non sarà la pedalata a lasciarti senza fiato, ma lo spettacolo di essere circondato da alcune delle vette più spettacolari delle Alpi.

 informa-ciclabile


informa-ciclabile

5. Ciclabile dell’Adige, Passo Resia e Val Venosta

La Ciclabile dell’Adige segue il corso del fiume Adige, dal Trentino Alto Adige fino al Veneto: anche in questo caso la ciclabile è comodissima e ben attrezzata, e collega città come Trento, Bolzano e Verona, alcuni dei musei più belli d’Italia come il MUSE di Trento, la celebre Arena di Verona e il Lago di Garda, perfetto per rilassarsi – e rinfrescarsi! – dopo una giornata sui pedali. In questa zona ci sono anche tantissimi centri termali, aperti anche fino a tarda sera. Una delle soste più suggestive è sicuramente il Lago di Resia: nella costruzione di questo bacino artificiale andarono sacrificati campi e alcuni edifici. Tra questi una chiesa del Trecento: il suo campanile è visibile però ancora oggi ed emerge al centro del lago, e leggenda vuole che ogni tanto si sentano ancora le sue campane suonare.

Passo Resia

Passo Resia

Consigli utili

Qualsiasi sia la tua scelta per la tua prima vacanza in bicicletta prima di partire allenati un pochino facendo anche qualche pedalata domenicale, giusto per abituare un po’ le gambe e il fondoschiena. Prepara la valigia seguendo i nostri consigli e… buon divertimento! Se invece la tua è una prima volta in bici ma anche con i bambini scopri i 6 itinerari ideali per chi viaggia con piccoli ciclisti.

Lascia un commento