Viaggio a Malta: l’isola dall’anima millenaria

Malta assomiglia all’Isola che non c’è, avvolta da leggende, misteri e tesori nascosti. Tuffiamoci insieme alla scoperta di una meraviglia senza tempo e partiamo per un viaggio a Malta, destinazione perfetta anche per Capodanno.

 I 3 tesori da visitare a Malta

Appassionati di storia, di mistero o semplicemente viaggiatori curiosi all’attenti! L’arcipelago maltese custodisce tre siti archeologici unici nel loro genere e dichiarati patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco.

1 La Valletta, la città fortezza

Appena arrivati a La Vallette rimarrete estasiati da questo piccolo gioiello colmo di ricchezze artistiche e culturali. La capitale maltese vanta una storia di ben 7000 anni. Nei secoli fu conquistata più volte da diverse civiltà, per questo motivo ancora oggi conserva intatte commistioni di culture e influenza arabe, inglesi e italiane. Volete un consiglio? Andate a perdervi tra le assolate viuzze intricate del centro storico. Durante l’esplorazione fermatevi dinnanzi la Concattedrale di San Giovanni…maestosa, vero? Pensate che fu la prima sede dei Cavalieri di Malta. Ora entrateci e ditemi se non notate qualcosa di meraviglioso. Ben due dipinti del Caravaggio! Avanti con la prossima tappa: il Palazzo del Gran Maestro, l’attuale sede del Parlamento di Malta. Da non perdere anche Il Museo delle Belle Arti e gli Upper Barrakka Gardens, dei giardini situati in posizione sopraelevata da cui si può ammirare una vista spettacolare su tutto il porto.

2 I Templi di Ggantija, i custodi del mistero

Sulla costa di Gozo, isola minore facente parte dell’arcipelago maltese, si ergono gli imponenti templi di Ggantija che in lingua locale significa giganti. Queste enormi strutture megalitiche, Mnajdra e Hagae Qim, sono state per lungo tempo avvolte da un mistero. Si pensava infatti che, date le dimensioni massicce, esse fossero state costruite da giganti. Si stima che i due templi furono edificati intorno al 3600 a.C. e grazie al loro perfetto allineamento, ad ogni solstizio ed equinozio si assiste ad un fenomeno particolarissimo. Un raggio di sole penetra da una fessura e crea effetti di luce sorprendenti!

3 L’Ipogeo di Hal Saflieni, il tesoro nascosto

Sto per svelarvi un tesoro che detiene un primato mondiale, l’Ipogeo di Hal Saflieni. Si tratta dell’unico tempio preistorico interamente sotterraneo! Scoperto per puro caso agli inizi del Novecento, questo luogo è assolutamente imperdibile durante il vostro soggiorno maltese. Pensate che il tempio si sviluppa su ben tre livelli sottoterra dove, tra l’altro, vennero ritrovati migliaia di scheletri. Il secondo livello in particolare merita di essere esplorato con attenzione poiché nasconde molte stanze interamente decorate.

E poi 3 gemme cristalline maltesi

Che isola sarebbe se non fosse cullata da fresche acque smeraldine colme di pesci danzanti e fondali sabbiosi?

1 La grotta di Calipso, tra mito e realtà

Ebbene sì viaggiatori. Malta è custode di un luogo a metà tra leggenda e realtà: la Grotta di Calipso. Qui si narra che l’omonima ninfa imprigionò Ulisse per sette lunghi anni. Questa cavità naturale dal panorama suggestivo è situata a Gozo, sulla spiaggia rossa di Ramla. La baia di Ramla è inoltre ritenuta da molti il punto più incantevole in assoluto dell’isola. Per raggiungere il luogo munitevi di auto e fate caso al sentiero…non troverete né case né negozi perché si crede che lo spirito di Ulisse sia rimasto intrappolato lì e si possano udire le sue lamentele!

2 La Laguna Blu, un’emozione da trattenere il fiato

Spostiamoci ora sulla terza isoletta dell’arcipelago, Comino ed esploriamo la splendida Laguna Blu. Questa baia paradisiaca dal mare con sfumature smeraldo, turchesi e blu intenso vi farà perdere la testa. La spiaggia è caratterizzata da sabbia fine bianca e fondali bassi, adatti quindi anche per i più piccoli. Qui avrete l’occasione di cimentarvi in emozionanti attività quali immersioni e snorkeling per ammirare da vicino la ricca fauna marina che vi abita.

3 La Grotta del Corallo, dimora di sgargiante preziosità

Chiudete gli occhi e fate un bel respiro. Fare un tuffo nella Grotta del Corallo significa entrare a contatto con una realtà multicolore mai vista prima. Questo antro roccioso è caratterizzato da un ampio ingresso e arriva ad una profondità di quasi 30 metri, ideale per immersioni. Ad accogliervi saranno pareti e soffitti ricoperti da spugne di corallo dalle forme più disparate e con cromature vivaci. Le acque trasparenti sono popolate da pesciolini colorati e scattanti cavallucci marini, e i fondali sabbiosi da tante conchiglie. Godetevi quest’esperienza da togliere il fiato, a Gozo tutto diventa possibile!

Queste sono soltanto alcune delle meraviglie racchiuse nel sorprendente arcipelago maltese; i tre isolotti hanno moltissime altro da offrire, per cui esplorate e sognate! Scoprite tutte le prossime partenze di Zeppelin, che vi ci porta anche a Capodanno.

Lascia un commento