9 libri per Natale dalle Personal Book Shopper

Se stai pensando di mettere un bel libro sotto l’albero non farti scappare i consigli delle Personal Book Shopper! Gioia e Valentina hanno pensato al libro perfetto, in base al tipo di viaggiatore che lo riceverà.

9 libri per viaggiatori consigliati dalle Personal Book Shopper

Per gli amanti del trekking e dei viaggi a piedi

  • L’amante senza fissa dimora di Carlo Fruttero&Franco Lucentini (Mondadori)

La storia d’amore più originale e romantica del secolo, che porta il lettore tra le calli e i campi del sestiere Castello, a Venezia, ma anche all’hotel Gritti e sulla laguna. Per chi cerca il ritmo lento e appassionato delle passeggiate senza meta che il turista fa nella città sull’acqua. Con la certezza, stavolta, di ritrovarsi.

  • Le otto montagne di Paolo Cognetti (Einaudi)

Destinato a diventare un classico (al di là dei molti premi che ha vinto), gli appassionati di cime e sentieri scoscesi non potranno non sentire tra le sue pagine il “richiamo della foresta”. Oltre all’amore per le camminate in alta quota (e persino alla “paura” della montagna) il lettore troverà quel senso ultimo che, forse, cerchiamo nella letteratura.

  • L’anima della frontiera di Matteo Righetto (Mondadori):

Contrabbandieri di felicità vorremmo esserlo un po’ tutti. Come Jole, che attraversa a piedi i monti della Valsugana per vendere il tabacco e sostentare la famiglia e per cercare suo padre, da quel viaggio mai più ritornato. Un “poema” dell’andare e del tornare che ferma lo sguardo sul respiro del bosco e i tempi dell’uomo.

Viaggi consigliati: tutti i nostri trekking.

Per i viaggiatori incalliti

 

  • La via per l’Oxiana di Robert Byron (Adelphi):

Il Grand Tour di un eclettico giovanotto, erudito e raffinato, negli anni Trenta. Da Venezia all’Iran, in automobile.  Per chi ha già visto tutto, ma non smette mai di cercare. Perché solo un libro è capace di portarci indietro nel tempo.

  • La caduta dei Golden di Salman Rushdie (Mondadori):

Viaggiare fa rima con domandare. Ma non basta vedere, condizione necessaria è soprattutto pensare. In uno tsunami di riferimenti letterari, politici, sociali, artistici, storici, geografici e di gusto Salman Rushdie ci getta nell’arena del tempo presente. Pronti al viaggio?

  • La cotogna di Istanbul di Paolo Rumiz (Feltrinelli):

Una ballata in versi liberi che ripercorre l’amore, la vita e la morte accompagnandoli con il sapore d’Oriente. Quello dei Balcani giù fino ad Istanbul, dove tutto si compie e manca per un soffio. Una lettura sinestetica che incanta anche i viaggiatori stanchi.

Viaggi consigliati: i Viaggiamondo.

Per ciclisti

  • Tre uomini in bicicletta di Paolo Rumiz e Francesco Altan (Feltrinelli)

Tre uomini non più giovanissimi (Altan, Rumiz e Rigatti) alle prese con un viaggio faticoso e rinvigorente. Di duemila chilometri. In bicicletta. Perché la giovinezza ch’è dentro non si cancella.

  • Pantani era un dio di Marco Pastonesi (66th62nd)

Oltre il mito, la storia di un uomo. E di un campione della bici. Nella collana di narrativa sportiva più cool del Paese (Vite inattese dell’editore 66th&2nd), come Open di Agassi è piaciuto anche a chi non sapeva nulla di tennis, anche questa biografia romanzata di Pantani incanterà i lettori di ogni genere. Anche se non frequentano la bici!

  • Acqua viva di Clarice Lispector (Adelphi)

In sella alla bici, che suono hanno i pensieri? Che strade prendono mentre i pedali ruotano? Acqua viva è uno stream of consciousness senza pari, in cui il lettore ha l’impressione di penetrare la psiche dell’autrice e più in generale di seguire il ritmo di quanto più impalpabile ci sia: le evoluzioni della mente.

Viaggi consigliati: le vacanze in bicicletta.

Hai trovato il regalo perfetto? E se hai bisogno di altri consigli puoi guardare anche il sito delle Personal Book Shopper o provare l’app!

Lascia un commento